Keiji Nakazawa – Gen di hiroshima

Gen di hiroshima è il resoconto di Keiji Nakazawa di ciò che gli è accaduto prima e subito dopo le due bombe atomiche sganciate su hiroshima e nagasaki.

Una testimonianza oculare quindi. Una di quelle vere, prive di qualsiasi mediazione linguistica o visiva. Un’opera popolare, narrata tramite vecchie canzoni, farse scatologiche, squarci di grezza violenza, e che proprio per questo splende di una bellezza propria e trascendentale, non di un becero realismo.

Le prime pagine sono una perfetta esposizione di quanto appena detto. Il padre di Gen va ubriaco alle esercitazioni perchè nessuno potrebbe reggere da sobrio all’assurdità di un personale militare che crede di respingere un eventuale attacco alleato con canne di bambù. Gen strappa a morsi le dita dei terribili vicini che hanno appena buttato nel fiume il carro con i zoccoli fatti dal padre. Il padre stesso viene portato in prigione e picchiato perché contrario alla guerra.

Una guerra che divide, che porta i fratelli di gen ad essere evacuati in campagna o lavorare nelle fabbriche d’armi, che porta Gen stesso a dubitare delle ragioni del padre perchè sono tutti a favore del conflitto, che porta i suoi compatrioti stessi ad essere i suoi primi nemici. L’unico che cerca di aiutare la famiglia di Gen è un coreano, la cui terra è stata invasa dal Giappone.

In qualche modo comunque Gen e i suoi vanno avanti. Ma la bomba incombe. Gen sfugge casualmente all’esplosione, ma le strada di hiroshima sono diventate teatro di un’enorme tragedia. Le incredibili immagini che scorrono in queste pagine mostrano cadaveri viventi la cui pelle si stacca ,una bambina alla quale sono rimaste conficcate centinaia di pezzi di vetro, un enorme cavallo imbizzarito in fiamme, uomini che cercano ristoro nel fiume ma che finiscono per sciogliersi nell’acqua. I pochi superstiti vengono attaccati dalle radiazioni e dai vermi. In questo chaos,la madre di gen da alla luce un’altra figlia, nata subito dopo l’esplosione. La vita che ha la meglio sulla morte.

E cosi si conclude il primo volume.  Gli altri 3 volumi costituiscono una sorta di lungo appendice, concentrandosi sugli stessi temi e offrendo altre preziose e straordinarie sequenze.

Alla fine a Gen muore anche un altro familiare. Ma Gen non molla. Come il proprio paese, il ragazzino continua a percorrere il suo cammino cantando, ben sapendo che c’e qualcosa ancora che lo aspetta al di là dell’orizzonte.

Advertisements

Hideji Oda – Il Mondo di Coo

Il mondo di Coo è un manga di Hideji Oda, pubblicato in Italia nel 2002 da Coconino. Un’adolescente giapponese, Renei, che ha perso da un anno il fratello cui era molto legata, è ansiosa perché si appresta a frequentare il primo anno di scuola media. Ma, come Alice o Dorothy prima di lei, in un momento importante per la sua crescita si ritroverà in un mondo fantastico e ricco di contrasti, come solo la psiche di una ragazzina può crearlo.

Qui incontrerà un giovane che assomiglia al fratello morto, ma i teneri ricordi d’infanzia lasceranno il posto a un vero essere umano, con i suoi problemi e desideri, rappresentati, in congiunzione con quelli di Renei, attraverso singolari figure: un enorme mostro che fa un solo passo al giorno per svegliare all’alba gli abitanti del villaggio; un uomo sotterrato del quale vediamo solo la testa che legge un libro su cui non è scritto nulla;  gli abitanti di un paese che credono di potere risolvere i contrasti nei rapporti umani dando a ognuno una bomba da portarsi addosso.

14

Un vero e proprio viaggio alla scoperta del proprio io, al termine del quale c’è l’accettazione della morte e l’inizio della pubertà.

Il secondo volume si apre con due eventi paralleli che riportano Renei nel mondo di Coo. Sia lei che una sua compagna di scuola emarginata vengono infatti rifiutate dal ragazzino di cui sono innamorate. La compagna reagisce tentandosi di suicidarsi, ma cadendo dal palazzo della scuola colpisce Renei, fondendosi idealmente con essa: la ragazza emarginata diventa perciò una sorta di  lato oscuro della protagonista, una seconda personalità disposta a tutto pur di comprendere l’universo enigmatico delle relazioni tra adulti.

il mondo di coo Hideji Oda

L’approccio più intenso e realistico di questo secondo libro consente di fare emergere in superficie temi e pulsioni in precedenza solamente accennati o trasfigurati.

Il mondo di Coo ha avuto un seguito, a Patch of Dreams, sfortunatamente mai pubblicato in Italia.